Buon Anno!

Trovarono Maria, la madre!

maria madre di dioInizia oggi una nuova avventura, 12 mesi da vivere cristianamente e chissà quante sorprese avremo.
Lo so, diventare vecchi non è mai piacevole, ma fa parte della ruota della vita, e qualunque cose ci accada ci purificherà. Così è stato per Maria, madre di Dio, purificata dagli eventi che Egli ha preparato per lei. La sua è una maternità speciale, universale, che supera i confini del tempo. Anche noi ne siamo beneficiari, perché dal momento che ha detto sì a Dio ci ha presi tutti nel suo seno, così ha scritto sant’Anselmo, un padre della come sant’Agostino. Immedesimiamoci per un attimo nei pastori che andarono, come scrive l’evangelista Luca, alla grotta “senza indugio e trovarono Maria, Giuseppe e il bambino, che giaceva nella mangiatoia”. Non videro che una famiglia povera, difficile credere che quel bambino fosse il Messia tanto atteso. Eppure, hanno creduto. Lo possiamo capire da quel “riferirono ciò che del bambino era stato detto loro” e la gente si stupiva “delle cose che i pastori dicevano”. Come hanno potuto credere? Penso che non sia casuale che Luca sottolinei che prima di tutti “trovarono Maria”. Chi meglio di lei, piena di Spirito Santo, poteva confermare nei loro pensieri che quello non era un bambino qualunque? Probabilmente, non avrà neppure parlato, ma il suo sguardo adorante, le sue attenzioni per il Bambino avranno certamente comunicato l’amore divino. È vero, Maria è madre di Dio ed è madre nostra, solo lei può condurci a Gesù, solo lei può farcelo amare. È Maria che ci avvicina al cielo, al cuore stesso della Santissima Trinità. Quando facciamo fatica a credere in Dio affidiamoci a Maria, lei saprà parlarci di Lui e riempire il vuoto che c’è dentro di noi.