Commento al Vangelo del giorno: 01 Luglio 2017 – Avvenga per te come hai creduto

Il Vangelo di oggi: Mt 8,5-17

gesu e il centurioneEntrato in Cafarnao, gli venne incontro un centurione che lo scongiurava: «Signore, il mio servo giace in casa paralizzato e soffre terribilmente ». Gesù gli rispose: «Io verrò e lo curerò». Ma il centurione riprese: «Signore, io non son degno che tu entri sotto il mio tetto, dì soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. Perché anch’io, che sono un subalterno, ho soldati sotto di me e dico a uno: Va’, ed egli va; e a un altro; Vieni, ed egli viene, e al mio servo: Fa’ questo, ed egli lo fa». All’udire ciò, Gesù ne fu ammirato e disse a quelli che lo seguivano: «In verità vi dico, presso nessuno in Israele ho trovato una fede così grande. Ora vi dico che molti verranno dall’oriente e dall’occidente e siederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli, mentre i figli del regno saranno cacciati fuori nelle tenebre, ove sarà pianto e stridore di denti». E Gesù disse al centurione: «Và, e sia fatto secondo la tua fede». In quell’istante il servo guarì.

Commento al Vangelo del giorno:

Il centurione chiede con umiltà la guarigione del suo servo. Gesù lo ascolta, ne ammira la fede e gli dice: «Va’, avvenga per te come hai creduto». Il Signore Gesù ascolta la nostra preghiera, quando è fatta con fede, quando è fatta per la salvezza di quanti amiamo, quando la porgiamo con umiltà, sapendo che ogni cosa è nelle mani di Dio.

La fede di quest’uomo è davvero semplice e incrollabile allo stesso tempo. Egli crede talmente tanto che Gesù è la persona giusta che può fargli quanto lui gli chiede, che non ha bisogno di segni o di vederlo materialmente all’opera. A lui basta la parola del Maestro e, appena ricevuta I’attestazione dell’avvenuta guarigione, va via contento di sapere che la parola uscita dalla bocca del Salvatore è potente e risana. Se anche noi avessimo la stessa fede, ci basterebbe una parola di tutte quelle che ascoltiamo durante la Messa o che leggiamo nel Vangelo per guarire da tanti mali e risolvere tanti nostri problemi che ti assillano. Non c’è bisogno di vedere segni; basta dimostrare a Gesù di credere in maniera incondizionata alla sua parola per vedere i miracoli più grossi e le guarigioni più belle.