Commento al Vangelo del giorno: 01 Marzo 2019 – Tornare alla sorgente

Il Vangelo di oggi: Mc 10,1-12

L’uomo non divida quello che Dio ha congiunto
matrimonioIn quel tempo, Gesù, partito da Cafàrnao, venne nella re- gione della Giudea e al di là del fiume Giordano. La folla accorse di nuovo a lui e di nuovo egli insegnava loro, come era solito fare. Alcuni farisei si avvicinarono e, per metterlo alla prova, domandavano a Gesù se è lecito a un marito ripudiare la propria moglie. Ma egli rispose loro: «Che cosa vi ha ordi- nato Mosè?». Dissero: «Mosè ha permesso di scrivere un atto di ripudio e di ripudiarla». Gesù disse loro: «Per la durezza del vostro cuore egli scris- se per voi questa norma. Ma dall’inizio della creazione [Dio] li fece maschio e femmina; per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due diventeranno una carne sola. Così non sono più due, ma una sola carne. Dunque l’uomo non divida quello che Dio ha congiunto». A casa, i discepoli lo interrogavano di nuovo su questo ar- gomento. E disse loro: «Chi ripudia la propria moglie e ne sposa un’altra, commette adulterio verso di lei; e se lei, ripudiato il marito, ne sposa un altro, commette adulterio».

Contemplo:

Nel silenzio è la tua parola.
Signore, vogliamo testimoniare uno stile di vita, il tuo stile di vita. Vogliamo essere generosi a dire il nostro eccomi, dopo aver ascoltato la tuia Parola, la tua chiamata, il tuo invito. Aiutaci a fare silenzio, perché solo nel silenzio potremo ascoltare la tua Parola; e dall’ascolto, ricco di fede e di amore, potrà sbocciare la nostra generosità. Prendici per mano! Tu solo puoi guidarci nel nostro cammino. Alimenta la nostra speranza con la certezza che non una lacrima, uno sforzo, una fatica, sarà inutile, se vissuta con amore verso di te e versoi gli altri. Tu solo puoi dare luce alla nostra mente, consolazione al nostro cuore, pace allo spirito. Fa’ che ti sappiamo riconoscere all’istante, nel quotidiano, nella condizione concreta che stiamo vivendo, per fare del bene e con amore ogni cosa.

Commento al Vangelo del giorno:

Secondo Gesù non è lecito divorziare; se questo fu concesso, la ragione sta nella durezza del cuore a capire il disegno originale di Dio che ha istituito il matrimonio come vincolo indissolubile tra uomo e donna.
Con te, Gesù, riusciamo a remare contro corrente, tornando all’inizio, alla sorgente pure trasparente del nostro esistere, del nostro amare. La durezza del cuore ferito dal peccato è una corrente insidiosa che ci allontana da Dio, dal suo progetto originario e nello stesso tempo genera e alimenta lacerazioni in noi stessi, nei confronti degli altri e di tutto il creato. Abbeverarci di nuovo alla fonte originaria è attingere all’amore trinitario, relazione perfetta, dono reciproco, eterna fedeltà, ritornando poi alla vita intessuta di problemi con il desiderio e la forza di essere un riflesso di quel mistero d’amore. Se siamo tentati da scorcia- toie egoistiche o abbiamo paura che gli ostacoli siano invalicabili, facci percorrere la strada della tenacia e della fiducia, per ricostruire l’unità nella diversità.