Commento al Vangelo del giorno: 01 Dicembre 2018 – Vigilate!

Il Vangelo di oggi: Lc 21,34-36

“State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita…”

vegliare e pregareIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».

Medita:

“Vigilate”: è l’invito di Gesù. Vuol dire controllo. Controllo di se stessi, del proprio desiderio di possedere, controllo della propria sete di potere, del desiderio di essere considerati superiori agli altri. Controllo delle nostre brame, del nostro rancore e della nostra impazienza. Tutto passa. Resterà soltanto Dio e tutto ciò che avremo fatto per amore verso di Lui e per amore del nostro prossimo. Non possiamo costruire la nostra vita sull’amore per noi stessi. Gesù ci invita ad essere meno superficiali, a guardare dentro noi stessi per vedere le nostre motivazioni. Il Signore viene e vuole trovarci pronti, impegnati ad amare e aiutare gli altri, non intenti ad occuparci soltanto di noi stessi e dei nostri interessi egoistici, né chiusi nel nostro dolore, né dediti alla realizzazione dei nostri piaceri e capricci.