Commento al Vangelo del giorno: 03 Giugno 2017 – Tu seguimi

Il Vangelo di oggi: Gv 21,20-25

seguire gesuPietro allora, voltatosi, vide che li seguiva quel discepolo che Gesù amava, quello che nella cena si era trovato al suo fianco e gli aveva domandato: «Signore, chi è che ti tradisce?». Pietro dunque, vedutolo, disse a Gesù: «Signore, e lui?». Gesù gli rispose: «Se voglio che egli rimanga finché io venga, che importa a te? Tu seguimi». Si diffuse perciò tra i fratelli la voce che quel discepolo non sarebbe morto. Gesù però non gli aveva detto che non sarebbe morto, ma: «Se voglio che rimanga finché io venga, che importa a te?». Questo è il discepolo che rende testimonianza su questi fatti e li ha scritti; e noi sappiamo che la sua testimonianza è vera. Vi sono ancora molte altre cose compiute da Gesù, che, se fossero scritte una per una, penso che il mondo stesso non basterebbe a contenere i libri che si dovrebbero scrivere.

Commento al Vangelo del giorno:

Gesù lo ha detto: «Se uno mi vuole servire, mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servitore». «Seguimi» significa: «Abbiate fede in me, appoggiati a me, cammina con me». Seguire Gesù significa conoscere lui e la potenza della sua risurrezione, significa, per la grazia dello Spirito, vivere con la sua mansuetudine, la sua povertà, il suo perdono, la sua volontà di pace.