Commento al Vangelo del giorno: 03 Ottobre 2019 – Andate! La chiamata di Gesù…

Il Vangelo di oggi: Lc 10,1-12

“Andate: non portate borsa né sacca, né sandali. Dite: “Pace a questa casa”

viaggiatoreIn quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi. Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada. In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. Restate in quella casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all’altra. Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: “È vicino a voi il regno di Dio”. Ma quando entrerete in una città e non vi accoglieranno, uscite sulle sue piazze e dite: “Anche la polvere della vostra città, che si è attaccata ai nostri piedi, noi la scuotiamo contro di voi; sappiate però che il regno di Dio è vicino”. Io vi dico che, in quel giorno, Sòdoma sarà trattata meno duramente di quella città».

Contemplo:

L’unica cosa nostra:
La bontà, questo momento così difficile e questo momento così raro, risplende quasi sempre per non dire unicamente, nel volto del dolore; e io penso, con una confidenza che mi fa bene al cuore, all’incontro che non è lontano per me, di poter dire a Colui che mi accoglierà sull’uscio dell’eternità: “ Io non ho portato niente, io non sono buono. Ho sofferto”. Non sentite, fratelli, che una presentazione di questo genere verso l’Eterno rappresenta non soltanto il motivo di confidenza di cui abbiamo tanto bisogno per poter sostenere questa realtà miserabile che parla in ognuno di noi così fortemente, ma che rappresenta anche il valore dell’uomo? Ecco perché il Signore non ci porta via il Dolore. E’ l’unica cosa nostra.

Commento al Vangelo del giorno:

“Andate: non portate borsa né sacca, né sandali. Dite: “Pace a questa casa”.
Andate! E’ la chiamata di Gesù a proclamare il Vangelo della gioia. A lui non importa tanto i progetti pastorali, ma lo stile di chi annuncia, preparato nella preghiera, perché sia il Signore della messe a parlare nei suoi operai. Ognuno va come un povero pellegrino che non ha beni materiali, ma si affida alla Provvidenza annunciando anzitutto con la sua stessa vita qualcosa che non gli appartiene, ma che lo Spirito suggerisce adattandosi a chi ascolta. L’annuncio chiede al discepolo tutta l’attenzione: non può perdersi in chiacchiere, perché è chiamato a portare la pace del Signore, non solo augurandola a parole ma con la sua persona. E questo avviene nell’ospitalità donata e ricevuta, nella comunione fraterna, nel prendersi cura, che sono già annuncio del regno.