Commento al Vangelo del giorno: 04 Maggio 2018 – La parola che ci arde nel cuore

Il Vangelo di oggi: Gv 15,12-17

vero-amore

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:«Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi.Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: he vi amiate gli uni gli altri».

Contemplo:

Contro l’egoismo
L’uomo in ciascuno dei suoi atti può vivere la creazione, l’incarnazione, la redenzione e la risurrezione. La creazione perché, vivendo, completa se stesso e completa il mondo con i suoi fratelli. L’incarnazione perché se aderisce nell’amore alla venuta di Cristo in questo istante, gli permette di farlo suo. La redenzione perché, dopo il peccato, non c’è momento di vita che non richieda lotta, sofferenza e morte a se stessi. Vissuta con Cristo, questa battaglia contro l’egoismo, il non amore, non può portare che alla vittoria della risurrezione, facendo passare questa particella di vita nella vita, quella vera che è eterna. II cristiano, che con la fede ha scoperto Cristo vivo nel cuore della sua vita, può anche raggiungerlo nell’avvenimento e vivere con lui il suo mistero.

Commento al Vangelo del giorno:

Nel prezioso tempo di Pasqua la Parola ci è trasmessa essenzialmente dagli Atti degli apostoli e dal Vangelo di Giovanni, i cui brani iniziano: “In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli…….”
Anche noi desideriamo ascoltare e essere con lui.
Abbiate fede. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi.
Gesù si è allontanato solo dai nostri sguardi. La sua parola sempre ci arde nel cuore. Egli, la via, continua a condurci al Padre; ci accompagna ogni giorno per le strade della storia.
Fra sangue e miracoli, veleni e fatiche, parole inascoltate e parole potenti. Io ce la farò, salverò un pezzetto di Dio in me, lo aiuterò a incarnarsi ancora in queste strade.