Commento al Vangelo del giorno: 09 Maggio 2018 – Dammi un cuore umile

Il Vangelo di oggi: Gv 16,12-15

dio-parla-al-cuoreIn quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:«Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».

Contemplo:

Dio è vicino, più vicino a te di te stesso.
Dio ha fatto il mondo e tutto ciò che contiene. E’ Signore del cielo e della terra. E’ lui che dà a tutti la vita e il respiro e ogni cosa. In lui infatti viviamo, ci muoviamo ed esistiamo. Venga sempre lo Spirito di verità a cui Cristo, risorto e tornato al Padre, ha affidato tutto ciò che è suo, affinchè fosse annunciato a noi. Lo Spirito della verità, mi guiderà a tutta la verità. Prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Dio è vicino, più vicino a te di te stesso. E’ qui, come intenzione di bene, come guaritore della vita, come roccia a sostenere la casa, come festa, novità, qualità, energia, passione, entusiasmo, sapore e colore delle cose. E’ qui anche per me che non ho meriti. Il Signore conta non i miei meriti ma il mio bisogno.

Commento al Vangelo del giorno:

Signore dammi un cuore distaccato e sgombro per lasciar parlare te, dammi un cuore umile per ascoltare la voce della tua chiesa che mi orienta. Soprattutto fa che io non sia talmente condizionato dalle indicazioni del mondo, da guidare le tue indicazioni alla loro luce. Se voglio essere luce nel mondo devo giudicare le soluzioni del mondo con la luce che viene da te.
Medita:
Se il Signore ci facesse vedere subito il cammino della nostra vita, con gli eventi lieti e tristi, probabilmente ci spaventeremmo moltissimo, e non vorremmo più muovere un passo. Non siamo in grado di portare il peso di certe conoscenze, e questo il Signore lo sa; per questo ci promette il sostegno dello Spirito Santo, che ci aiuta a entrare nella logica di Dio per vivere secondo il suo punto di vista e non secondo il nostro. È proprio ciò che il Signore fece con i suoi apostoli: essi stavano per affrontare una grande prova, che li avrebbe sconvolti nel profondo. Eppure lo Spirito non mancò di assisterli, tanto che dopo poco tempo ebbero la capacità di comprendere il mistero della salvezza operato in Gesù e furono in grado di predicarlo a tutte le genti.