Commento al Vangelo del giorno: 09 Marzo 2019 – Conversione

Il Vangelo di oggi: Lc 5,27-32

”Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano”.

conversioneIn quel tempo, Gesù vide un pubblicano di nome Levi, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Ed egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì. Poi Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa. C’era una folla numerosa di pubblicani e d’altra gente, che erano con loro a tavola. I farisei e i loro scribi mormoravano e dicevano ai suoi discepoli: «Come mai mangiate e bevete insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Gesù rispose loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano ».

Medita:

Stiamo muovendo i primi passi all’interno di questo grande tempo di grazia che è la Quaresima e il Vangelo odierno ci parla di conversione, il tema centrale di questo periodo dell’anno liturgico. Gesù chiama un peccatore a essere suo discepolo e questi lascia immediatamente tutto ciò su cui ha costruito la sua vita fino a quel momento ed entra a far parte del gruppo dei suoi discepoli. Gesù è venuto in maniera particolare per “i malati”, per i peccatori, per i più lontani. La Quaresima è il tempo in cui prendere coscienza che tra questi ci sono anch’io, e che anche a me viene chiesto il coraggio di cambiare vita, di scegliere il Signore una volta per tutte. Non dobbiamo far altro che aprire il cuore alla sua misericordia e lasciare che lui trasformi la nostra vita.