Commento al Vangelo del giorno: 09 Settembre 2017 – Fondati sull’amore

Il Vangelo di oggi: Lc 6,1-5

Un giorno di sabato passava attraverso campi di grano e i suoi discepoli coglievano e mangiavano le spighe, sfregandole con le mani. Alcuni farisei dissero: «Perché fate ciò che non è permesso di sabato?». Gesù rispose: «Allora non avete mai letto ciò che fece Davide, quando ebbe fame lui e i suoi compagni? Come entrò nella casa di Dio, prese i pani dell’offerta, ne mangiò e ne diede ai suoi compagni, sebbene non fosse lecito mangiarli se non ai soli sacerdoti? ». E diceva loro: «Il Figlio dell’uomo è signore del sabato».

Commento al Vangelo del giorno:

“Trascurando il comandamento di Dio, voi osservate la tradizione degli uomini.”
Queste parole di Gesù ci danno la chiave di lettura per comprendere e capire il brano evangelico di oggi. Qualsiasi tradizione religiosa deve fondarsi sull’amore, altrimenti diventa vuota, dura, priva di significato. Il senso religioso delle vita è illuminato, per il cristiano, dalla carità che tutto comprende e capisce. Ogni legge, ogni precetto deve essere visto attraverso lo sguardo di Dio e Dio è amore. La vita religiosa, se viene impoverita da un rigido legalismo, ci allontana da Dio e dagli uomini, diventa corrotta, inumana e in taluni casi contraddittoria arrivando a negare la stessa Parola di Dio. Così, basandosi su un vuoto formalismo si sono taciuti o commessi crimini mostruosi, assecondati comportamenti che nulla hanno a che fare con gli insegnamenti di Gesù, oscurate le coscienze e allontanate le persone da Dio e dalla Chiesa. Quindi i precetti degli uomini, pur nel loro valore, devono essere conseguenza di un’impostazione data da un cuore buono, plasmato sulla forma di quello di Dio.