Commento al Vangelo del giorno – 10 Marzo – testimoniano di me.

Il Vangelo di oggi: Gv 5, 31-47

gesu segni ai fariseiIn quel tempo, Gesù disse ai Giudei: «Se fossi io a testimoniare di me stesso, la mia testimonianza non sarebbe vera. C’è un altro che dà testimonianza di me, e so che la testimonianza che egli dà di me è vera. Voi avete inviato dei messaggeri a Giovanni ed egli ha dato testimonianza alla verità. Io non ricevo testimonianza da un uomo; ma vi dico queste cose perché siate salvati. Egli era la lampada che arde e risplende, e voi solo per un momento avete voluto rallegrarvi alla sua luce. Io però ho una testimonianza superiore a quella di Giovanni: le opere che il Padre mi ha dato da compiere, quelle stesse opere che io sto facendo, testimoniano di me che il Padre mi ha mandato. E anche il Padre, che mi ha mandato, ha dato testimonianza di me. Ma voi non avete mai ascoltato la sua voce né avete mai visto il suo volto, e la sua parola non rimane in voi; infatti non credete a colui che egli ha mandato. Voi scrutate le Scritture, pensando di avere in esse la vita eterna: sono proprio esse che danno testimonianza di me. Ma voi non volete venire a me per avere vita. ».

Commento al Vangelo di oggi:

Cerchiamo il volto del Signore nelle Scritture, ma sappiamo che egli ci ha donato il suo Spirito e lo possiamo contemplare anche nel nostro intimo. Dobbiamo abbandonare le idee sbagliate che ci siamo fatti di lui, dobbiamo spogliarci della nostra presunzione, allora potremo cogliere il volto del Signore e ascoltare la sua voce nelle Scritture come inogni circostanza della vita.

La parola chiave per capire il Vangelo di oggi è “testimonianza”. Il suo significato corrisponde a d“Affermazione del vero”. Gesù indica il Padre come Suo testimone supremo, con le parole e le opere da Lui compiute. Egli non accentra su di sé il successo o la sconfitta della sua missione salvifica: “Il Padre lo ha mandato”. Molti credettero in lui, ma gli eruditi e gli anziani lo rifiutarono. E noi, che testimonianza diamo al Vangelo? Crediamo veramente alla testimonianza di Dio Padre in Gesù di Nazaret? Crediamo che egli è il Verbo di Dio, il Messia atteso? Non abbiamo mai visto Dio, ma abbiamo le parole di Gesù Cristo. Esiste il Verbo di Dio in noi? E noi, esistiamo in Gesù Cristo? Gesù non ci propone teorie bizzarre. Gesù ci chiede di credere. Questa è l’unica e vera testimonianza che possiamo compiere e non solo per il bene di noi stessi.