Commento al Vangelo del giorno – 12 Aprile – Signore, dacci sempre questo pane

Il Vangelo di oggi: Gv 6, 30-35

dacci il paneIn quel tempo, la folla disse a Gesù: «Quale segno tu compi perché vediamo e ti crediamo? Quale opera fai? I nostri padri hanno mangiato la manna nel deserto, come sta scritto: “Diede loro da mangiare un pane dal cielo”». Rispose loro Gesù: «In verità, in verità io vi dico: non è Mosè che vi ha dato il pane dal cielo, ma è il Padre mio che vi dà il pane dal cielo, quello vero. Infatti il pane di Dio è colui che discende dal cielo e dà la vita al mondo». Allora gli dissero: «Signore, dacci sempre questo pane». Gesù rispose loro: «Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai!».

Commento al Vangelo del giorno:

La «manna» che discese dal cielo è la figura meravigliosa, ma ormai solo figura, del vero pane che Dio ci dona nel presente. Prima di Cristo e al di fuori di Cristo è tutta una figura: «La realtà invece è Cristo!» (Col 2,17). Dio ha sempre cura del suo popolo, in tutta la storia. Cristo vive in mezzo a noi. Il vero pane è una persona: «Colui che discende dal cielo ». Egli ha una missione precisa: «Dare la vita al mondo»

La rivelazione di Gesù raggiunge qui il suo apice: Gesù, dopo aver aiutato la folla a prendere coscienza della sua fame di vita eterna, annuncia loro che il vero pane che dona tale vita è lui. Nella storia dell’umanità ci saranno ancora tanti popoli affamati di pane materiale, ma quello che egli dona va al di là del semplice cibo. Ciò che il Signore ti dona è sé stesso, cioè il pane che ti sfama per la vita senza fine: per questo ci saranno tante cose che potranno mancarti nella vita, ma certamente non verrà mai meno il pane che ti dà la forza per camminare verso Dio e per giungere alla pienezza della vita eterna. Tutti coloro che non mangiano di questo pane, anche se sono sazi di tante cose; in realtà sono affamati di quella fame tremenda che porta alla disperazione, che è la mancanza di Dio.