Commento al Vangelo del giorno: 12 Settembre 2019 – …Volate alto!

Il Vangelo di oggi: Lc 6,27-38:

“A voi che ascoltate io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano”

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «A voi che ascoltate, io dico: amate i vostri nemici, fate del bene a quelli che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi trattano male. A chi ti percuote sulla guancia, offri anche l’altra; a chi ti strappa il mantello, non rifiutare neanche la tunica. Da’ a chiunque ti chiede, e a chi prende le cose tue, non chiederle indietro. E come volete che gli uomini facciano a voi, così anche voi fate a loro. Se amate quelli che vi amano, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori amano quelli che li amano. E se fate del bene a coloro che fanno del bene a voi, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto. Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e la vostra ricompensa sarà grande e sarete figli dell’Altissimo, perché egli è benevolo verso gli ingrati e i malvagi.

Contemplo:

Una nuova dignità:
Solo noi, poveri esseri umani, portiamo impresso nella nostra esistenza il marchio della tua gloria. Tu ci hai fatti a tua immagine e somiglianza. Come i tratti di un bambino richiamano quelli dei suoi genitori, così anche noi, tuoi figli, riveliamo qualcosa del tuo patrimonio genetico. Ci portiamo dentro una dignità; una grandezza e una bellezza che vengono da te. E tuttavia la nostra libertà significa anche concretamente possibilità di deturpare la tua immagine in noi, capacità di rovinare il tuo capolavoro…. Noi non siamo capaci di fare quello che tu hai fatto, ma abbiamo la tragica possibilità di rovinare veramente tutto. Ma tu ci ridoni una nuova dignità, tu ci rialzi da terra, dallo sporco in cui eravamo e fai splendere in noi la tua bellezza.

Commento al Vangelo del giorno:

“ A voi che ascoltate io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano.”
“A voi che ascoltate dico…”:
volate alto! Tanto da raggiungere il Misericordioso; siate ambiziosi della misericordia. Largheggiate nel giudicare, nel comprendere. In ogni situazione della vita, anche la più banale, anche la più insignificante tenete gli occhi puntati al Figlio di Dio, al suo agire, alle sue parole, nel tentativo di somigliargli. Abbiate il coraggio dell’amore che vuole solo il bene dell’altro, perché misericordia è gioia che si dona e circola e infine ritorna, moltiplicata per mille. Siamo figli di un re buono, misericordioso, esempio di larghezza e magnanimità nel perdono. E allora siate santi come il Padre vostro, date amore intorno e gentilezza, scegliete sempre per la benedizione e dunque per la vita e la felicità dell’altro e perché possiate essere felici, insieme.