Commento al Vangelo del giorno: 14 Dicembre 2017 – Ti riprenderò con immenso amore!

Il Vangelo di oggi: Mt 11,11-15

giovanni battistaIn verità vi dico: tra i nati di donna non è sorto uno più grande di Giovanni il Battista; tuttavia il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui. Dai giorni di Giovanni il Battista fino ad ora, il regno dei cieli soffre violenza e i violenti se ne impadroniscono. La Legge e tutti i Profeti infatti hanno profetato fino a Giovanni. E se lo volete accettare, egli è quell’Elia che deve venire. Chi ha orecchi intenda.

Contemplo:

Ti tengo per la destra
L’immagine di Dio che ci tiene per la mano destra ci riporta al clima sereno dell’ambiente familiare in cui un padre o una madre tiene il proprio figlio per mano, per guidarlo e sostenerlo. Questo è ciò che fa Dio per noi – ci dice la Scrittura -, non dobbiamo dunque temere di smarrire la via o il sostegno, se terremo la nostra mano nella sua.

Commento al Vangelo del giorno:

Nel Vangelo, Giovanni il Battista ha un ruolo di primo piano. Secondo Gesù, è posto come spartiacque tra l’Antico e il Nuovo Testamento: egli, infatti, è l’ultimo dei profeti che chiamano i popoli a conversione, in vista dell’avvento del Signore. Ma è anche il primo che vede, con i suoi occhi, l’agnello di Dio annunciato sin dai tempi antichi. Gesù pronuncia una frase su cui è bene soffermarsi: Giovanni è il più grande tra i nati da donna. Eppure chi accoglie il regno dei cieli è ancora più grande di lui. Dunque anche noi, come ogni battezzato, nel momento in cui accogliamo e facciamo spazio nelle nostre giornate a Gesù e alla sua grazia, abbiamo questo privilegio. È un dono a cui possiamo rispondere con gioia e con l’impegno della testimonianza della nostra vita.