Commento al Vangelo del giorno – 18 Febbraio – Chiedete e vi sarà dato!

Il Vangelo di oggi: Mt 7,7-12

chiedete e vi sara datoIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto. Chi di voi, al figlio che gli chiede un pane, darà una pietra? E se gli chiede un pesce, gli darà una serpe? Se voi, dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quelli che gliele chiedono!Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti».

Commento al Vangelo di oggi:

Ispiraci, o Padre, pensieri e propositi santi, in modo da chiedere ciò che realmente ci aiuta nella fedeltà ai tuoi comandamenti. Tu vuoi infondere in noi il tuo Spirito, affinché siamo realmente tuoi figli, e ci hai donato il tuo Figlio diletto, per mostrarci in lui tutto ciò che dobbiamo fare e come dobbiamo camminare dinanzi a te in purezza di cuore.

«Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto».
Gesù si rende presente attraverso la bontà dei suoi figli, attraverso tanti gesti di generosità che vengono compiuti nel segreto, senza fatti eclatanti, nel silenzio che avvolge la semplicità di piccole azioni quotidiani. Il miglior commento al Vangelo di oggi è questo episodio accaduto a Madre Teresa di Calcutta.
Un giorno, a Calcutta, venne un uomo con una ricetta e disse: «Il mio unico figlio sta morendo e questa medicina la si può trovare soltanto fuori dall’India». Proprio in quel momento, mentre stavamo ancora parlando, venne un uomo con un cesto pieno di medicine e, proprio sopra a tutte, c’era il farmaco che ci occorreva. Se fosse stato sotto le altre non l’avrei scorto. Se fosse venuto prima o subito dopo, non l’avrei potuto vedere. Ma in quel preciso momento, tra milioni e milioni di bambini nel mondo, Dio, nella sua tenerezza, si era preoccupato di quel piccino che stava negli slums di Calcutta fino a mandare, nel momento esatto, quel cesto di medicine per salvarlo. Sia lode alla tenerezza dell’amore. di Dio, poiché ogni piccolo, sia che appartenga a una famiglia ricca o a una povera, è figlio di Dio, creato dal Creatore di tutte le cose.