Commento al Vangelo del giorno: 19 Luglio 2017 – Lo hai rivelato ai semplici

Il Vangelo di oggi: Mt 11,25-27

In quel tempo Gesù disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te. Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare.

Commento al Vangelo del giorno:

Solo i «piccoli», coloro che riconoscono di essere limitati, peccatori e ignoranti nelle cose di Dio, sanno stendere la mano per conoscere e ricevere i doni di Dio. La prima parte dell’Inno di ringraziamento innalzato al Padre dall’umile Gesù è un riconoscimento della bontà del Padre che ha cura anche dei più piccolini e ignoranti, cioè «i poveri agli occhi del mondo, che sono ricchi nella fede ed eredi del Regno ».

Gesù, in un impeto di esultanza, si rivolge al Padre ed esprime la sua profonda gioia perché ha voluto rivelare i misteri del Regno dei cieli ai semplici nascondendoli ai sapienti e agli intelligenti. Il brano si conclude affermando che nessuno conosce il Padre se non il Figlio e coloro ai quali il Figlio lo voglia rivelare.
Chi sono i piccoli di cui parla Gesù? Non credere che siano gli ingenui o gli ignoranti, visto che la storia della santità cristiana annovera anche figure di grandi sapienti ed esperti studiosi. Dunque, la piccolezza non è sinonimo di ignoranza. Ma allora cosa vuole Dio da noi? Cosa dobbiamo fare per diventare piccolo? La via più semplice è quella di avere poche e semplici certezze attorno alle quali far ruotare tutta la propria vita: ciò vuol dire fare di tutto perché Dio sia sempre al centro dei nostri interessi, delle nostre scelte, dei nostri pensieri; così la vita diventa, man mano, più serena e noi comprendiamo che l’essenziale si trova lontano dai riflettori o dalla confusione del mondo. Stare in disparte, lasciare che gli altri abbiano i primi posti: ciò ci rende piccoli.