Commento al Vangelo del giorno: 19 Ottobre 2019

Il Vangelo di oggi: Lc 12,8-12:

“Quando vi porteranno davanti alle sinagoghe, ai magistrati e alle autorità, non preoccupatevi di come o di che cosa discolparvi, o di che cosa dire, perché lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire».

parlare di DioIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io vi dico: chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell’uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio; ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini, sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio. Chiunque parlerà contro il Figlio dell’uomo, gli sarà perdonato; ma a chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà perdonato. Quando vi porteranno davanti alle sinagoghe, ai magistrati e alle autorità, non preoccupatevi di come o di che cosa discolparvi, o di che cosa dire, perché lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire».

Medita:

Noi, figli di Abramo, sua discendenza, nati dalla sua fede che sperò contro ogni speranza. Abbiamo gli occhi che scrutano nel buio delle cose per riconoscere i passi leggeri del Figlio di Dio e dell’uomo; perché sia sulle nostre labbra e nelle nostre mani e dentro i nostri passi e nel nostro pensiero; perché, vedendo noi, gli uomini e le donne che non conoscono la via possano comprendere e mettersi anch’essi in cammino. Santa operazione dello Spirito che ci conduce alla verità tutta intera, che ci consola nella paura e ci incoraggia quando gli uomini pretendono da noi il tempo, la parola, la vita. E’ una scuola a ogni passo: lo Spirito ci insegna, racconta nel cuore il sì dell’obbedienza.