Commento al Vangelo del giorno: 20 Maggio 2017 – Vi ho scelti dal mondo

Il Vangelo di oggi: Gv 15,18-21

guarireSe il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma io vi ho scelti dal mondo, per questo il mondo vi odia. Ricordatevi della parola che vi ho detto: Un servo non è più grande del suo padrone. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma tutto questo vi faranno a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato.

Commento al Vangelo del giorno:

Signore Gesù, per intercessione di Maria, tua madre, scelta da Te per «venire ad abitare in mezzo a noi», aiutami a capire la parola «mondo» negli insegnamenti del Vangelo di Giovanni e delle Lettere di Paolo. Fammi vedere che tutta la realtà della creazione, dell’umanità, del peccato e della grazia, si può capire meglio quando si rivela il piano divino della tua salvezza.

Perché il mondo odia Gesù e suoi discepoli? Evidentemente perché la parola del Signore, che per alcuni è fonte di gioia e di luce, diviene per altri un’accusa chiara al proprio comportamento ispirato dalle tenebre e dal peccato. Siccome gli uomini non amano sentirsi scoperti o rimproverati, ostacolano chiunque possa fare ciò, sia Dio o uomo da lui inviato. Dunque, sbaglierebbe chi pensasse che essere discepoli di Gesù significhi trovare accoglienza e benevolenza per la parola di salvezza che si proclama. Del resto, probabilmente anche noi abbiamo fatto la stessa esperienza: quante volte la nostra testimonianza cristiana è stata fraintesa, o accolta con ostilità o con scherno? Ma questo non deve fermarci o spaventarci. Il Signore sa come servirsi anche delle nostre sconfitte per parlare al cuore delle persone e far nascere in loro il desiderio d’incontrarlo.