Commento al Vangelo del giorno: 21 Maggio 2019 – Il dono della pace

Il Vangelo di oggi: Gv 14,27-31:

“Vi do la mia pace”

paceIn quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore. Avete udito che vi ho detto: “Vado e tornerò da voi”. Se mi amaste, vi rallegrereste che io vado al Padre, perché il Padre è più grande di me. Ve l’ho detto ora, prima che avvenga, perché, quando avverrà, voi crediate. Non parlerò più a lungo con voi, perché viene il prìncipe del mondo; contro di me non può nulla, ma bisogna che il mondo sappia che io amo il Padre, e come il Padre mi ha comandato, così io agisco».

Contemplo:

Urgenza della pace:
Una risposta all’urgenza della pace deve cominciare dalla vita di ogni giorno. La prima meta cui tendere è quella di dare ai gesti quotidiani un significato di pace stando responsabilmente al proprio posto, facendo con dedizione il proprio dovere. Il nostro lavoro quotidiano, la vita in famiglia, l’impegno a creare condizioni di via giuste per tutti, può assumere una sfumatura nuova di pacificazione e di accoglienza. Non è un alibi per nascondere più gravi responsabilità. Ne siamo consapevoli: la pace è frutto anche dell’amore: la giustizia è condizione della pace, anche se da sola essa non basta. La pace si costruisce giorno per giorno nella ricerca dell’ordine voluto da Dio e può fiorire dove tutti riconoscono le proprie responsabilità.

Commento al Vangelo del giorno:

Vi do la mia pace:

Gesù nel cenacolo, nel momento in cui deve lasciare i discepoli e affrontare la sua passione, offre il dono della pace, di una pace diversa da quella del mondo, che rimarrà con noi mentre attendiamo il suo ritorno alla fine della storia. Gesù vede bene che in noi ci sono turbamento, timore e tristezza, chiama per nome questi sentimenti, ma non compie un miracolo per evitarci di sperimentarli. Ci fa una promessa: tornerà da noi. La fede in questa promessa indefettibile ci fa vivere nella pace e la speranza si rinnova ogni giorno per azione dello Spirito Santo che conferma il nostro cuore e ci accompagna nel cammino di fede. Chiediamo allo Spirito di renderci sempre più trasparenza di fede di fronte al mondo che cerca la pace.