Commento al Vangelo del giorno: 21 Novembre 2016 – Ha dato tutto

Il Vangelo di oggi: Lc 21,1-4

Alzati gli occhi, vide alcuni ricchi che gettavano le loro offerte nel tesoro. Vide anche una vedova povera che vi gettava due spiccioli e disse: «In verità vi dico: questa vedova, povera, ha messo più di tutti. Tutti costoro, infatti, han deposto come offerta del loro superfluo, questa invece nella sua miseria ha dato tutto quanto aveva per vivere»

Commento al vangelo di oggi:

«Rallegrati, esulta, figlia di Sion, perché, ecco, io vengo ad abitare in mezzo a te» (Zc 2,14). Nella figlia di Sion contempliamo Maria che accoglie il Verbo di Dio venuto tra noi per salvarci. In Maria si compie il mistero di una unione stretta e indissolubile tra Dio e l’uomo. Questa è la fonte della sua gioia, ed è la stessa fonte che allieta noi, che in Maria abbiamo la stella del mare che ci guida a Gesù, il Figlio di Dio.

È davvero strano vedere quanto i criteri di Dio siano diversi dai nostri: per noi infatti, chi fa davvero la storia è colui che è ricco, che è potente e che ha molte possibilità di gestire il suo personale successo. A chi potrebbe mai interessare una vedova e la sua misera offerta di pochi spiccioli? ‘Invece, il Signore la nota e
la loda perché, fra i tanti, proprio lei ha dato più di tutti gli altri. Non ha dato il superfluo, ma ha dato tutto, anche se secondo i nostri calcoli quel tutto è assai poco. Dio guarda al cuore: se noi ricordassimo più spesso questa verità, ci renderemmo conto più facilmente che davanti a lui gli atti di amore più piccoli e insignificanti hanno un enorme valore. Dovremmo imparare a restare ammirati da questi atti, più che da quelli altisonanti degli uomini ricchi e potenti del mondo. Solo così raggiungeremmo una sapienza di vita e un’esperienza di Dio che la povera vedova aveva già e che oggi diventa per noi un modello.

piccoli-gesti