Commento al Vangelo del giorno – 24 Settembre – Il Figlio sta per essere consegnato

Il Vangelo di oggi: Lc 9,43b-45

arresto-gesuIn quel giorno, mentre tutti erano sbalorditi per tutte le cose che faceva, Gesù disse ai suoi discepoli: «Mettetevi bene in mente queste parole: il Figlio dell’uomo sta per esser consegnato in mano degli uomini».
Ma essi non comprendevano questa frase; per loro restava così misteriosa che non ne comprendevano il senso e avevano paura a rivolgergli domande su tale argomento.

Commento al Vangelo del giorno:

Il commento di Luca è così moderno e senza difficoltà esegetiche: «I discepoli non comprendevano questa frase; per loro restava così misteriosa, che non ne comprendevano il senso e avevano paura a rivolgergli domande su tale argomento». Con gentilezza Luca ci dice che anche noi spesso non comprendiamo il disegno provvidenziale di Dio, per questo dobbiamo «metterci bene in mente» la parola di Dio.

Di fronte alla dimostrazione pubblica della potenza di Gesù, che si manifestava soprattutto nei miracoli e nell’autorità della sua parola, era facile cedere alla tentazione di pensare all’intervento di Dio nella storia come a qualcosa di appariscente. Il Signore conosce bene le inclinazioni del cuore dei suoi e sente il bisogno di chiarire subito che il senso della sua missione è decisamente un altro. Egli non è venuto per conquistare i cuori predicando un’immagine di Dio fantastica e che risolve i problemi in un batter d’occhio: piuttosto, egli è venuto a conquistarci per mezzo dell’amore e dell’umiltà, attraverso la sua morte in croce.