Commento al Vangelo del giorno: 25 Febbraio 2017 – Lasciate che i bambini vengano a me

Il Vangelo di oggi: Mc 10,13-16

bambina-affetta-da-cancroGli presentavano dei bambini perché li accarezzasse, ma i discepoli li sgridavano. Gesù, al vedere questo, s’indignò e disse loro: «Lasciate che i bambini vengano a me e non glielo impedite, perché a chi è come loro appartiene il regno di Dio. In verità vi dico: Chi non accoglie il regno di Dio come un bambino, non entrerà in esso». E prendendoli fra le braccia e ponendo le mani sopra di loro li benediceva.

Commento al Vangelo del giorno:

«Il Signore creò l’uomo dalla terra e ad essa di nuovo lo fece tornare» (Sir 17,1). Dobbiamo sempre ricordare di essere creature, che il Signore ha voluto trarre dalla terra. Egli ha infuso in noi il suo Spirito, donandoci la vita della grazia e siamo, dunque, figli di Dio, eredi della beatitudine eterna che ha riservato per noi in paradiso, ma qui sulla terra dobbiamo ricordare la nostra povertà e confidare in tutto nel nostro Creatore e Signore.

Evidentemente i discepoli credono che il tempo di Gesù sia talmente prezioso da non poter essere sprecato con dei bambini insignificanti. Eppure, è proprio questo il prezioso insegnamento che il Maestro vuole dare loro e che, sicuramente, li lasciò attoniti: proprio perché essi sono considerati insignificanti hanno un posto di assoluto riguardo nel regno dei cieli. Ciò, per la mentalità dei discepoli, era davvero imbarazzante: non hanno sempre saputo che i bambini non sono oggetto di attenzione da parte di Dio se non dopo i dodici anni, quando essi divengono capaci di leggere e capire la Scrittura? Invece, Gesù dice loro che solo se sapranno mettere da parte l’orgoglio e farsi insignificanti per il mondo, essi saranno davvero degni del regno dei cieli.