Commento al Vangelo del giorno: 25 Settembre 2018 – Non avevano pienamente compreso

Il Vangelo di oggi: Lc 8, 19-21

folla di personeIn quel tempo, andarono da Gesù la madre e i suoi fratelli, ma non potevano avvicinarlo a causa della folla. Gli fecero sapere: «Tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e desiderano vederti». Ma egli rispose loro: «Mia madre e miei fratelli sono questi: coloro che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica».

Contemplo:

Misteriosa potenza
Quando ci troviamo dinnanzi al Signore nascosto nell’eucaristia, siamo dinnanzi a una rivelazione della sua misteriosa potenza. Sappiamo di trovarci davanti a un miracolo. E il miracolo è tanto più straordinario quanto più si ripete con una eccezionale continuità, realizzando una promessa fatta da Dio stesso che dichiara di voler rimanere con noi, sempre. L’entità di colui che vive in eterno rende stabile il perdurare del suo regno, ci sta dinnanzi come un richiamo alla nostra piccolezza e all’esiguità del tempo della nostra vita, così breve nel fluire degli anni. Ci sentiamo davvero piccoli. Eppure Dio ci ha fatto il dono di poter continuare a vivere per sempre, a noi che abbiamo avuto origine da un atto sapiente della sua volontà.

Commento al Vangelo del giorno:

Insegnami, Signore, la via dei tuoi decreti, e la custodirò fino alla fine. Dammi intelligenza, perché io custodisca la tua legge e la osservi con tutto il cuore. (Salmo 118)
Gesù percorre le strade della Galilea predicando e guarendo, senza riposo, senza tregua: è quasi risucchiato dalla folla che gli si accalca intorno. Non ha un attimo di tregua. I suoi sono preoccupati, vanno a cercarlo, forse solo per costringerlo a fermarsi un attimo, a mangiare un boccone con loro, a fermarsi per brevi momenti. Maria e i fratelli stanno “fuori” dalla stanza dove Gesù sta predicando; stanno “fuori” dalla sua logica, dalla sua scelta di dono totale. Ancora non hanno pienamente compreso. Gesù li richiama a questo: bisogna entrare “dentro”, ascoltare e mettere in pratica, il resto non è importante. Maria, in realtà, è già molto vicina a quel “dentro”: Lei ha ascoltato, messo in pratica, accolto. Il suo “Sì” dovrà però essere rinnovato sulla via del Calvario, sotto la croce: allora sarà così dentro la logica di Dio che Lei stessa sarà corredentrice del mondo con il Figlio.
Rifletti
La mia intimità con Gesù a che punto è? L’unico modo per essere davvero con Lui è ascoltare la sua Parola, custodirla, metterla in pratica