Commento al Vangelo del giorno: 28 Febbraio 2019 – Un semplice bicchiere

Il Vangelo di oggi: Mc 9,41-50

“E’ meglio per te entrare nella vita con una mano sola anzichè con le due mani andare nella Geènna.”
bicchier-d-acquaIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Chiunque vi darà da bere un bicchiere d’acqua nel mio nome perché siete di Cristo, in verità io vi dico, non perderà la sua ricompensa. Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, è molto meglio per lui che gli venga messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare. Se la tua mano ti è motivo di scandalo, tagliala: è meglio per te entrare nella vita con una mano sola, anziché con le due mani andare nella Geènna, nel fuoco inestinguibile. E se il tuo piede ti è motivo di scandalo, taglialo: è meglio per te entrare nella vita con un piede solo, anziché con i due piedi essere gettato nella Geènna. E se il tuo occhio ti è motivo di scandalo, gettalo via: è meglio per te entrare nel regno di Dio con un occhio solo, anziché con due occhi essere gettato nella Geènna, dove il loro verme non muore e il fuoco non si estingue. Ognuno infatti sarà salato con il fuoco. Buona cosa è il sale; ma se il sale diventa insipido, con che cosa gli darete sapore? Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri»

Contemplo:

il nostro si:
Gesù, figlio di Dio, riempi il nostro cuore di speranza. Anche se ci scopriamo deboli, se qual- che volta abbiamo paura sapendoti nostro compagno di viaggio e nello stesso tempo Dio, nostro Salvatore, possiamo andare avanti, possiamo vincere la fatica e la fragilità. Grazie, perché ci sostieni e ci incoraggi, e ci chiami a cose grandi, ad imprese meravigliose. Tu non ci stanchi di chiamarci. Donaci orecchie capaci di ascoltare la tua voce nella nostra vita. Donaci occhi capaci di vederti nelle persone che ci stanno accanto. Donaci mani capaci di aiutare chi ci chiede aiuto. Donaci una voce capace di dirti il nostro si e di annunciarti ai nostri fratelli. Donaci un cuore grande capace di rispondere con gioia al tuo amore.

Commento al Vangelo del giorno:

Per entrare nella vita eterna occorre fare dei sacrifici, eliminando ogni ostacolo sul cammino della salvezza. Attenzione poi a non essere di ostacolo e peggio di scandalo ai discepoli di Gesù, i piccoli e gli umili, nei quali Gesù stesso è presente.
Le prime righe di questo brano del Vangelo sono rassicuranti: Gesù ci dice che anche offrire un semplice bicchiere di acqua a qualcuno per amor suo ci può far guadagnare il regno. Questo mi porta a riflettere su come spesso vogliamo fare grandi cose e se non ci riusciamo ci sentiamo sminuiti o inutili; invece Gesù è attento alle piccole cose; non ai gesti eclatanti, ma ai piccoli gesti quotidiani che fanno la differenza: un bicchiere d’acqua, un sorriso, un po’ di attenzione ai bisogni degli altri, dei piccoli. Chi sono i piccoli? I bambini, le persone semplici o anche quelle persone che hanno una fede giovane, incerta, che con un cattivo esempio si possono perdere. L’altro consiglio che ci dà Gesù è quello di allontanarci dalle cose o dalle persone che ci possono portare al male: ci consiglia di separarcene in modo netto, senza recriminazioni o rimpianti, di tagliarle via, perché la strada per la salvezza si imbocca rinunciando definitivamente al male, pur nella consapevolezza della nostra debolezza di esseri umani.