Commento al Vangelo del giorno: 30 Dicembre 2017 – Servire Dio!

Il Vangelo di oggi: Lc 2,36-40

anna presentazione tempioC’era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuèle, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto col marito sette anni dal tempo in cui era ragazza, era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere. Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme. Quando ebbero tutto compiuto secondo la legge del Signore, fecero ritorno in Galilea, alla loro città di Nazareth. Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era sopra di lui.

Contemplo:

La parola di Dio rimane in voi
Ti ringraziamo, Padre, per averci dato in dono il tuo Figlio, la tua Parola viva ed eterna: fa’ risplendere sul mondo la gioia della sua nascita. Tu che hai inviato il tuo Figlio a predicare a tutti il tempo della misericordia, dona libertà e pace al mondo intero. Tu che hai guidato i sapienti a rendere omaggio al tuo Verbo fatto uomo, accogli l’umile espressione della nostra fede.

Commento al Vangelo del giorno:

Una donna rimasta vedova in giovane età che passa il suo tempo dando una mano alle faccende domestiche (le uniche concesse ad una donna!) nel ricostituito tempio di Gerusalemme. Sono pochi coloro che riconoscono e accolgono il Signore: Maria e Giuseppe, i pastori, Simeone e ora questa donna che tanto assomiglia alle vecchine delle nostre parrocchie, sempre ai primi banchi a sgranare rosari e presidiare ogni celebrazione. È bellissimo il fatto che fra i pochi che accolgono Dio ci siano proprio loro! Le tante “Anna” che ancora tengono duro e che garantiscono un minimo di continuità con il passato… Il Signore non ha la puzza sotto il naso, non vuole la novità a tutti i costi, non vuole accanto a sé solo persone dinamiche e giovani: anche le persone anziane sanno vivere con verità la grande novità della nascita di Dio. Così il Signore ci è accanto in ogni momento della nostra vita. Allora, sorelle e fratelli anziani che, come Simeone e Anna frequentate assiduamente il tempio, sappiate che la vostra presenza e il vostro servizio sono preziosi agli occhi di Dio. Dimorate nella fede e nella gioia natalizia!