Commento al Vangelo del giorno: 31 Luglio 2019 – Ci interessa il Signore?

Il Vangelo di oggi: Mt 13,44-46:

”Vende tutti i suoi averi e compra quel campo”

tesoro dioIn quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo. Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra».

Contemplo:

Le due vie:
Davanti a me, Padre buono, ci sono due strade. Il progetto di vita del mondo, facile, conveniente, senza troppo impegno, che attira e mi avvince. La tua proposta d’amore vero che costruisce e realizza la mia esistenza. Donami la forza di seguire la strada di Gesù, tuo Figlio, non sempre facile, non sempre visibile, non sempre avvincente. La mia vita sarà una grande primavera. Anche se sono confuso per le mie colpe, per i miei peccati, io confido in te, Padre buono. Tu mostri a me il tuo progetto di vita, fatto di affetto e di misericordia, di amore e di perdono, e mi indichi di nuovo la strada da seguire. La tristezza svanirà e il tuo amore mi farà nuovo. Dimenticherò il passato e con Gesù, tuo Figlio, vivrò nel tuo amore.

Commento al Vangelo del giorno:

Il Regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo”.
Oggi ascoltiamo il pressante invito ad accogliere il mistero del regno dei cieli: le parabole del contadino e del mercante sottolineanol’importanza di vendere ogni cosa per puntare tutto sul tesoro trovato. Di fronte al ritrovamento di un tesoro, per ambedue inaspettato, la scelta è chiara e decisa: vendere tutto quello che si possiede, per un acquisto di incalcolabile valore; è richiesto un sacrificio, ma il guadagno è enormemente superiore: il Regno dei cieli vale questo sacrificio. Del resto, quante volte siamo pronti a vendere tutto, anche l’anima, pur di possedere quello che ci interessa. Il problema è se davvero ci interessa il Signore e la sua amicizia e se riusciamo a comprendere la gioia e la pienezza di vita che insiemea lui ci vengono donate.