Commento al Vangelo del giorno: 31 Maggio 2019 – Una lezione di santità

Il Vangelo di oggi: Lc 1, 39-56:

”Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente: ha innalzato gli umili”

marie-ed-elisabetta-magnificatIn quei giorni, Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto».Allora Maria disse: «L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perché ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.  Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente e Santo è il suo nome;di generazione in generazione la sua misericordia per quelli che lo temono. Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore; ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili; ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote. Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia, come aveva detto ai nostri padri, per Abramo e la sua discendenza, per sempre».Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua.

Contemplo:

Maria, esempio per tutti i fedeli:
Maria è l’immagine più perfetta e per tutti esemplare, e questo per due motivi: perché è stata ricolmata da Dio di ogni benedizione, e di ogni dono divino, e perché in maniera sublime, ha realizzato tutte le virtù della vita cristiana. Maria assunta in cielo, immersa nella pienezza di Dio, risplende perciò come modello davanti a tutti i fedeli che si sforzano a realizzare il loro cammino spirituale e a crescere nella santità. Maria è ognuno di noi singolarmente esempio di fede viva, di incrollabile speranza, di ardente amore, di totale donazione e ubbidienza al volere del Padre. E’ modello di accoglienza della Parola e di piena disponibilità verso i fratelli.

Commento al Vangelo del giorno:

Maria, scelta da Dio per pura grazia, in visita alla cugina Elisabetta, canta le meraviglie che Dio ha compiuto in lei umile ancella. Dio compie opere grandi in coloro che si affidano a lui, e in lui pongono ogni speranza. La festa di oggi ci parla dell’incontro tra due donne, Maria ed Elisabetta, visitate dalla misericordia di Dio con il dono della vita nel loro grembo. Questa visita di Dio ha messo in movimento Maria, colei che ha creduto nell’adempimento della parola del Signore, verso la cugina Elisabetta, colei che era sterile. Appena Maria saluta Elisabetta, il bambino esulta di gioia nello Spirito santo. E Maria canta il Magnificat , inno di ringraziamento a Dio per il compimento delle promesse dell’alleanza. Come ha potuto Maria cantare : “Ha rovesciato i potenti dai troni”? “Ha innalzato gli umili”? Maria ha sperimentato questo innanzitutto su di sé, nel suo cuore, nella sua storia, e per questo ha proclamato: “grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente”. E anche noi oggi possiamo dire lo stesso?