Commento al Vangelo del giorno – 5 Novembre 2016 – Dio conosce i vostri cuori

Il Vangelo di oggi: Lc 16,9-15

Ebbene, io vi dico: Procuratevi amici con la disonesta ricchezza, perché, quand’essa verrà a mancare, vi accolgano nelle dimore eterne. Chi è fedele nel poco, è fedele anche nel molto; e chi è disonesto nel poco, è disonesto anche nel molto. Se dunque non siete stati fedeli nella disonesta ricchezza, chi vi affiderà quella vera? E se non siete stati fedeli nella ricchezza altrui, chi vi darà la vostra? Nessun servo può servire a due padroni: o odierà l’uno e amerà l’altro oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete servire a Dio e a mammona». I farisei, che erano attaccati al denaro, ascoltavano tutte queste cose e si beffavano di lui. Egli disse: «Voi vi ritenete giusti davanti agli uomini, ma Dio conosce i vostri cuori: ciò che è esaltato fra gli uomini è cosa detestabile davanti a Dio.

Commento al Vangelo di oggi:

«Ciò che fra gli uomini viene esaltato, davanti a Dio è cosa abominevole » (Lc 16,15), però Dio, per mezzo di Cristo Gesù, «ha fatto l’uomo poco meno degli angeli, di gloria e di onore lo ha coronato» (cf Sal 8,6). Il discepolo di Gesù sa che «l’iniqua ricchezza» corrompe il cuore degli uomini, e non apre le porte del cielo. Chi ama Dio sopra ogni cosa usa il denaro come mezzo di civiltà e non lo idolatra. Con Maria cantiamo: «Dio ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote».

lamministratore-disonesto