Contemplo: Murare i propri fallimenti

Abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli (Mt 28,8).

Riusciremo ad abbandonare anche noi, in fretta, il sepolcro in cui abbiamo murato i nostri fallimenti, le delusioni, lo scoraggiamento, la durezza del cuore? La risurrezione di Gesù rimuove i macigni anche dalla nostra vita e ci fa vivere un’esperienza gioiosa di risurrezione. Apriamoci, e lo Spirito del Risorto ci libererà.