Francesco Guccini: Quanto resta ancora della notte