Il nostro tradimento

«In verità io vi dico: uno di voi mi tradirà» (Mt 26,20)

tradimento di giudaPer pregare
Signore Gesù, uno di noi ti ha tradito ed è sempre uno di noi che potrà tradirti e rinnegarti, perché si può tradire e rinnegare solo ciò che si è amato. Ti preghiamo di convertire il nostro cuore e renderlo come quello dei piccoli e dei poveri per i quali la porta del Regno non sarà mai né troppo stretta, né troppo bassa. Donaci la semplicità di ribellarci con te nella preghiera piuttosto che confidare i nostri dubbi e le nostre paure ad altri o, persino, solo a noi stessi. Non abbandonarci al male della mormorazione in cui trituriamo e rimuginiamo in un angolo di triste solitudine, ove le realtà più preziose e più pure vengono mercanteggiate o date semplicemente ai porci nell’illusione di salvare noi stessi e il nostro onore. Kyrie eleison!
Per sperare
Si comincia a tradire con l’invadenza! Ciò avviene quando ci sentiamo traditi dal fatto che altri sono in grado di amare di più o di amare persino meglio di noi. E allora cominciamo a intrometterci malevolmente, creando le condizioni del sospetto suicida. Si comincia a tradire con l’indifferenza! Basta cominciare a ragionare in termini di distanza, di estraneità, di disinteresse. Forse è ciò che ha fatto di un discepolo il traditore. Non dobbiamo dimenticare che tutto ciò può metterci in crisi, fino a negare i nostri legami più sacri e ricercati.