Il Santo del Giorno 09 Aprile: San Massimo di Alessandria

san massimoMassimo nacque in Egitto nel III secolo dopo Cristo e fu il quindicesimo Vescovo di Alessandria. Viene venerato come Santo dalla Chiesa ortodossa e da quella copta, oltre che dalla Chiesa Cattolica. Fu a capo della Chiesa alessandrina durante l’esilio di San Dionisio, tra il 257 e il 260 ed occupò ufficialmente la carica vescovile dal 265 fino alla sua morte, avvenuta nel 282. Durante il suo episcopato ospitò il celebre Paolo di Samosata, esule in Egitto, dopo la sua destituzione da Vescovo di Antiochia; ebbe molti contatti anche con altri esuli perseguitati, che non si stancò mai di aiutare. Il suo ruolo di Vescovo di Alessandria precedette il doppio ruolo di papa della Chiesa copta e patriarca della Chiesa ortodossa, lo sdoppiamento fu necessario dopo lo scisma avvenuto nel 451. Martirologio Romano: Ad Alessandria d’Egitto, san Massimo, vescovo, che durante il tempo del suo sacerdozio condivise l’esilio e la confessione di fede con il vescovo san Dionigi, al quale poi succedette.