Il Vangelo del giorno – 13 Maggio 2015 – Molte cose ho ancora da dirvi

Il Vangelo di oggi: Gv 16, 12-15

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».

Commento al Vangelo di oggi: Molte cose ho ancora da dirvi

Gesù promette ai suoi discepoli di restare con loro per sempre, e promette pure che svelerà loro, mediante lo Spirito, tutto ciò che per il momento non possono comprendere pienamente. Accade lo stesso per noi, suoi discepoli nell’oggi della storia: non sempre riusciamo a cogliere il mistero della sua presenza in noi, ma ci promette che nel suo Spirito ci farà capire ogni cosa nella luce della vita eterna.

molte cose ho ancora da dirviNon aspettatevi di ascoltare da noi quelle verità che il Signore non volle dire ai discepoli, in quanto essi non erano ancora in grado di comprenderle. Applicatevi piuttosto a progredire nella carità, che scende nei vostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che vi è stato donato. Grazie al fervore della vostra carità e all’amore che nutrite per le cose dell’anima, potreste esperimentare interiormente quella luce, quella voce spirituale che gli uomini legati alla carne sono incapaci di tollerare; e che non appare con segni che gli occhi del corpo possono vedere, né si fa sentire con suoni che le orecchie possono udire. Non si può certo amare ciò che è del tutto sconosciuto. Ma amando ciò che in parte si conosce, per effetto di questo stesso amore si arriva a conoscerlo sempre meglio, sempre più profondamente