Il Vangelo del giorno – 19 Giugno – Dov’è il tuo tesoro, là è il tuo cuore

Il Vangelo di oggi: Mt 6,13-19

tesori in terraIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non accumulate per voi tesori sulla terra, dove tarma e ruggine consumano e dove ladri scassìnano e rubano; accumulate invece per voi tesori in cielo, dove né tarma né ruggine consumano e dove ladri non scassìnano e non rubano. Perché, dov’è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore. La lampada del corpo è l’occhio; perciò, se il tuo occhio è semplice, tutto il tuo corpo sarà luminoso; ma se il tuo occhio è cattivo, tutto il tuo corpo sarà tenebroso. Se dunque la luce che è in te è tenebra, quanto grande sarà la tenebra! ».

Commento al Vangelo di oggi: Dov’è il tuo tesoro, là è il tuo cuore

I tesori sulla terra sono per lo più accumulati inutilmente. «Il ricco deve distribuire e il povero deve meritare» insegna una sana contabilità delle ricchezze materiali. La contabilità di Gesù però è superiore alla nostra, perché guarda alla felicità delle persone. Si è fatto mostrare la moneta del tributo, ha pagato la tassa del tempio, ma è venuto per salvare le persone. Diceva: «Si è più beati nel dare che nel ricevere!»

Cosa ci è prezioso? Cosa o chi rappresenta il nostro “tesoro”? In cosa stiamo investendo nella vita? Certo: tutti desideriamo legittimamente una vita serena, una casa, un buon lavoro, qualche soddisfazione. Ed è bene che sia così, soprattutto in questi tempi di fatica lavorativa. Ma sappiamo anche che ciò che ci occorre è molto di più: il nostro cuore è fatto per l’infinito e solo l’infinito di Dio può davvero colmarlo. Qui, in parte, e altrove, definitivamente. Se abbiamo intuito il valore del vangelo, della vita nuova in Dio, della sua presenza, vale la pena investire tutte le nostre energie in lui. Così come non esitiamo a cercare qualche buon investimento che metta al sicuro i nostri risparmi, investiamo per la vita vera. E si vede da lontano in cosa noi o altri stiamo investendo: lo sguardo buio di cui parla Gesù è quanto mai attuale: quante persone incontriamo che hanno uno sguardo intorbidito dai loro pensieri e dai loro ragionamenti malvagi! Se, invece, poniamo la nostra fiducia in Dio e ci lasciamo abitare da lui, allora anche il nostro sguardo diventerà luminoso e trasparente…