Il Vangelo del giorno – 31 Maggio – Sono con voi tutti i giorni

Il Vangelo di oggi: Mt 28, 16-20

non di solo pane 712In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato. Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono. Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

Commento al Vangelo di oggi: Sono con voi tutti i giorni

Con il «segno della croce» diciamo «Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo». Noi professiamo la fede di Cristo Gesù che rivela il cuore di Dio con le sue parole. È Gesù che ci insegna il santo nome del Dio unico. Lo possiamo invocare Padre e Figlio e Spirito Santo, per benedirlo ed essere benedetti, poiché è nella preghiera che sentiamo la sua presenza ogni giorno, come Gesù ci ha promesso: «Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

Chi parla della carità, già parla di Dio stesso. Ma chi fa un discorso su Dio lo fa in termini malsicuri e rischiosi che richiedono somma cautela. Il parlare di Dio è appena possibile agli angeli che lo vedono secondo la capacità che loro elargisce la divina illuminazione. Dio, infatti, è amore, ma chi volesse definirne con precisione l’essere assomiglierebbe a un cieco che stando nell’abisso del mare voglia misurarne le arene […]. Beato colui che ha un tale amore di Dio che assomiglia a quello che ha l’innamorato fino alla pazzia per la propria amata, felice chi ha il timore del Signore come mostra di averne il condannato per il proprio giudice. Beato colui che lotta senza mai stancarsi per rendersi propizio il Signore come altri fanno per captare la benevolenza degli uomini. Chi veramente ama Dio supera in effusioni il bimbo che amorosamente si attacca alla mammella che la madre gli offre. L’innamorato non lascia passare un momento senza ricordare il volto di chi ama contemplandone nel suo cuore compiaciuto le forme