La Sacra Sindone, il volto

Appena detto questo, una delle guardie presenti diede uno schiaffo a Gesù dicendo: “Così risponde al Sommo Sacerdote?”. Gli rispose Gesù: “ Se ho parlato male dimostrami dove è il male. ma se parlo bene, perché mi percuoti?” (Gv 18, 19-23).

il volto della sindoneIl volto dell’uomo della Sindone presenta una tumefazione sullo zigomo destro, mentre su quello sinistro vi sono i segni di incisioni procurate probabilmente da ripetute cadute; sulla palpebra sinistra vi è un grumo di sangue; due rivoli di sangue appaiono fuorisciti dal naso; sotto il labbro superiore vi sono gocce di sangue; sulla punta del naso vi è un’ammaccatura. Sono inoltre presenti alcune ferite sui sopraccigli ed ecchimosi sulle palpebre.

In Cristo vi fu dolore ineffabile, molteplice e nascosto. Poiché il dolore fu in Cristo indicibilmente acutissimo, il quale fu disposto per lui dall’ineffabile sapienza divina.
Questa divina ed eterna disposizione ineffabile, unita a Cristo dall’eternità, era per lui causa di sommo dolore. Infatti, quanto più la disposizione divina è meravigliosa, tanto più per Cristo è causa di più acuto e intenso dolore.