La vera idea di Papa Francesco sulle unioni gay

Per rispondere alle molte domande pervenuteci in questi giorni abbiamo voluto fare chiarezza su ciò che Papa Francesco ha detto in merito alle unioni tra omosessuali: di seguito quanto detto da Francesco:
Padri-assenti-figli-disorientati-nella-catechesi-di-Papa-Francesco“Per noi, la base della legge naturale che appare nella Bibbia che parla dell’unione tra un uomo e una donna è importante. Gli omosessuali sono sempre esistiti. L’isola di Lesbo era nota perché vi vivevano donne omosessuali, ma non è mai accaduto a livello storico che si cercasse di dare loro lo stesso status del matrimonio. Gli omosessuali erano tollerati o no, ammirati o no, ma non sono mai stati messi sullo stesso livello. Sappiamo che in momenti di cambiamento memorabile il fenomeno omosessuale è aumentato, ma in quest’epoca è la prima volta che è sorto il problema legale di assimilare il rapporto omosessuale al matrimonio, e lo ritengo un antivalore e una regressione antropologica. Dico questo perché trascende il fatto religioso, è antropologico. Se c’è un’unione di natura privata, non si coinvolge né una terza parte né la società. Ora, se a quell’unione viene riconosciuto lo status di matrimonio e agli omosessuali vengono concessi diritti di adozione, potrebbero esserci dei bambini coinvolti. Ogni persona ha bisogno di un padre maschio e di una madre femmina che possano aiutarla a modellare la propria identità”.