Meditazione del giorno: Il mio scrigno prezioso

In carcere non ho potuto portare con me la Bibbia; allora ho raccolto tutti i pezzetti di carta che ho tro­vato e mi sono fatto una minuscola agenda, in cui ho riportato più di 300 frasi del Vangelo; questo Vangelo ricostruito e ritrovato è stato il mio vademecum quo­tidiano, il mio scrigno prezioso da cui attingere forza e alimento mediante la lectio divina.

Amo pregare con l’intera Parola di Dio, con le pre­ghiere liturgiche, i salmi, i cantici. Amo molto il canto gregoriano, che ricordo a memoria in gran parte. Gra­zie alla formazione in seminario, questi canti liturgi­ci sono entrati profondamente nel mio cuore! Poi, le preghiere nella mia lingua nativa, che tutta la famiglia prega ogni sera nella cappella familiare, così commo­venti, che ricordano la prima infanzia. Soprattutto le tre Ave Maria e il Memorare che mia mamma mi ha insegnato a recitare mattina e sera.

Fran~ois-Xavier Nguyen Van Thuan