Meditazione del giorno: Lo sapevi Signore

Lo sapevi Signore

Gesù dice anche a me, oggi: «Non sia turbato il tuo cuore». Tu lo sapevi, o Signore che sarebbe giunto anche per me il momento del turbamento. Per me e per tanti assieme a me. Come è possibile che ci siano tanti odi e vendette? Tanta corruzione e indifferenza? Tanta fame di soldi e di potere? Tanta violenza e tanta prepotenza? Vedi come le nostre città sono diventate simili a Sodoma e Gomorra: com’è possibile non turbarsi?

Gesù risponde al mio turbamento, assicurandomi che «c’è un posto anche per me», là dove è lui, un posto preparato a chi, nonostante il turbamento, persevera con lui nelle prove e nella bufera. Perché, in definitiva, anche nel XXI secolo, è lui la via, la verità e la vita: è con lui che si possono e si devono attraversare i cicloni della avidità e della sensualità senza limiti e i venti gelidi dell’ingiustizia e del cinismo. Tutte forze devianti, tutte tendenze travolgenti, che richiedono di stare fermamente aggrappati a lui.

Vogliono portarti per altre strade? Ricordati che lui è la via. Vogliono indicarti soluzioni più avanzate, più degne del nuovo millennio? Ricordati che lui è la verità. Vogliono insegnarti come vivere più intensamente e più liberamente? Ricordati che lui è la vita. Ricordati che con lui puoi iniziare una non illusoria, anche se non facile, ricostruzione.