Percorso di Quaresima – 7° giorno – mercoledi

«Non parlare a nessuno di questa visione, prima che… » (Mt 17,9).

amore-interiorePer pregare
Signore Gesù, donaci di essere lenti a parlare, agili nell’ascoltare e nel custodire per non sprecare le intuizioni e le illuminazioni che possono dare un futuro di pace al nostro presente turbato e al nostro passato segnato dal rammarico. Ciò che, nella tua misericordia, ci concedi di intuire e di cogliere come cammino possibile non è una «visione» di cui parlare. Essa è un processo da inverare con la vita, attraverso la disponibilità piena a portare le conseguenze esigenti di tutto ciò che dà profondità e senso alla nostra esistenza. Donaci di fare esperienza ogni giorno del mistero della risurrezione che è sempre legato alla disponibilità a passare attraverso i battesimi della vita che lavano in noi le scorie dell’attaccamento a noi stessi. Kyrie eleison!
Per sperare
Immersi continuamente in un mondo segnato dalla comunicazione non solo veloce, ma talora così accelerata, siamo chiamati a imparare ogni giorno di più e meglio l’arte della custodia del cuore. Prima di parlare e ben prima di «mettere in rete» ciò che viviamo e speriamo, abbiamo il dovere di verificare quanto veramente ci appartiene interiormente, ciò di cui rischiamo di essere semplicemente spettatori inconsapevoli. Il mistero della trasfigurazione ci aiuta a dare profondità a ogni intuizione perché non sia un’immaginazione.