Percorso quaresimali – 11 giorno – Lunedì

of-course-its-winter-e563cf6a-f33a-4d41-bad6-d94a08040189

«E li condusse» (Mt 17,1).

Per pregare

Sii tu a condurci, Signore! Tu sei il pastore bello, sei il pastore buono, sei il pastore vero. Sei tu il monte su cui possiamo lasciarci prendere dal vortice luminoso della tua trasfigurazione che illumina, con il suo mite fulgore, anche le ombre più dense del nostro cuore. La tua sola presenza irradia di speranza le spesse tenebre che talora impediscono alla tua grazia di portare a pie­nezza i nostri cammini. Tu sai quanto temiamo la fatica di salire e quanto siamo restii ad affrontare la fatica – ancora più grande — di scendere da tutto ciò che ci fa sentire un po’ più in alto. Dacci la mano e aiutaci a sa­lire, così pure accompagnaci nelle inevitabili discese della vita perché non scivoliamo su noi stessi, ma rima­niamo aggrappati a te. Kyrie eleison!

Per sperare

Facciamo fatica a lasciarci condurre e non ci viene spontaneo lasciare ad altri il volante della nostra vita… perché non ci fidiamo e per questo non ci affidiamo. Eppure non saremmo sopravvissuti alla nostra nascita se, per quanto maldestramente, qualcuno non ci avesse accolti, accuditi, guidati, condotti nella scoperta delle leggi avventurose della vita. Ogni giorno siamo chiama­ti a nascere di nuovo, tendendo la nostra mano come un bambino per farci condurre verso spazi sempre più ampi di vita: senza fiducia non c’è vita!