Commento al Vangelo del giorno: 06 Febbraio 2021

Il Vangelo di oggi: Mc 6,30-34

riflettereIn quel tempo, gli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e quello che avevano insegnato. Ed egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’». Erano infatti molti quelli che andavano e venivano e non avevano neanche il tempo di mangiare. Allora andarono con la barca verso un luogo deserto, in disparte. Molti però li videro partire e capirono, e da tutte le città accorsero là a piedi e li precedettero. Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose.

Medita:

Gesù, pastore bello, oggi ci raccogli e ascolti i racconti delle nostre esperienze di vita. Così attento alla nostra persona, al nostro vissuto, più che al successo che può venire dal nostro operato. Perché la missione non è solo fare e insegnare, ma ha bisogno di essere ridetta, narrata, ascoltata. E ha bisogno di riposo. Non abbiamo più nemmeno il tempo di mangiare, e questo ci disumanizza! Signore, oggi ci consegni la responsabilità di darci tempo, abitare la solitudine, fermarci per essere e non alienarci nel fare, venendo meno ai bisogni basilari della nostra vita. Trovare il riposo nella relazione con te, per riconoscerci dentro un orizzonte di gratuità. E recuperare così il vero senso di ogni nostro lavoro, contro ogni pretesa idolatrica e contro ogni riduzione alienante.

L’audio commento di don Luciano: