Commento al Vangelo del giorno: 12 Giugno 2020 – Un tesoro da cercare

Il Vangelo di oggi: Mt 5,27-3

tesoro nascostoIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Non commetterai adulterio”. Ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel proprio cuore. Se il tuo occhio destro ti è motivo di scandalo, cavalo e gettalo via da te: ti che tutto il tuo corpo venga gettato nella Geènna. E se la tua mano destra ti è motivo di scandalo, tagliala e gettala via da te: ti conviene infatti perdere una delle tue membra, piuttosto che tutto il tuo corpo vada a finire nella Geènna. Fu pure detto: “Chi ripudia la propria moglie, le dia l’atto del ripudio”. Ma io vi dico: chiunque ripudia la propria moglie, eccetto il caso di unione illegittima, la espone all’adulterio, e chiunque sposa una ripudiata, commette adulterio»

Contemplo:

All’ombra della misericordia:
Potrebbe darsi che il mio vicino, il mio prossimo, verso il quale uso misericordia, rientri in se stesso e dica: come mai costui pensa e agisce così? Che egli stesso, nella sua vita, abbia sperimentato la misericordia che ora usa verso di me? Che abbia scoperto in se stesso tutto quello che di velenoso, di brutto, di volgare c’è nella vita? Camminando all’ombra della misericordia di Dio e irradiando, a nostra volta, misericordia da noi stessi, contribuiamo a far si che questo nostro infelice mondo perda il suo veleno.

Commento al Vangelo del giorno:

Sono ben nascosto: chi sospetterebbe che in un malandato recipiente si trovi qualcosa di gran valore? Eppure è proprio così: cosa appare a prima vista della vostra umanità? Debolezze, contraddizioni, infedeltà, malvagità, miserie, un insieme di situazioni che indurrebbero al pessimismo. Ma in questa storia di peccato e di morte mi sono calato per far nascere una nuova vita, che non soccombe al male, che mira con costanza e pazienza al bene. Sono il tesoro da cui si attinge saggezza antica e novità creativa, sono lo Spirito Santo il cui frutto è riassunto in nove parole: amore, gioia, pace, magnanimità, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé. Come ogni tesoro che si rispetta, devo essere cercato, scavando nella vostra creta incolta, con fatica ma con la fiducia che chi cerca trova.