Commento al Vangelo del giorno: 13 marzo 2021

Il Vangelo di oggi: Lc 18,9-14

FARISEO_E_PUBLICANOIn quel tempo, Gesù disse ancora questa parabola per alcuni che avevano l’intima presunzione di essere giusti e disprezzavano gli altri: «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: “O Dio, ti ringrazio perché non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte alla settimana e pago le decime di tutto quello che possiedo”. Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: “O Dio, abbi pietà di me peccatore”. Io vi dico: questi, a differenza dell’altro, tornò a casa sua giustificato, perché chiunque si esalta sarà umiliato, chi invece si umilia sarà esaltato».

Medita:

Aiutaci, scopri come

I farisei erano un gruppo religioso importante all’epoca di Gesù. Il termine significava “separati” e tali si consideravano rispetto agli Ebrei perché osservavano scrupolosamente tutti i precetti della legge. Più che l’amore era una visione inflessibile della religione a guidarne il comportamento. I pubblicani invece erano gli esattori delle tasse: essi potevano esigere dalla gente una percentuale per il loro guadagno, che molto spesso andava al di là del giusto, pertanto venivano considerati ladri e truffatori. Il testo di Luca esprime chiaramente il modo diverso con cui i due uomini, rappresentanti delle due categorie pregavano. Il fariseo stava in piedi vicino all’altare ed elencava a Dio i propri meriti. Il pubblicano se ne stava a distanza. Chino e umile riconosceva la propria condizione di peccatore e implorava la misericordia di Dio. Entrambi dicevano il vero: il primo era un giusto secondo la mentalità farisaica; il secondo si dichiarava di fronte a Dio per quello che era in realtà: un pubblico peccatore. Gesù afferma che soltanto il secondo se ne andò perdonato. Una vera e propria bocciatura del modello farisaico di fede. Il pubblicano mostra l’atteggiamento richiesto al credente: l’umiltà, il riconoscimento del proprio peccato e la richiesta del perdono di Dio.

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: