Commento al Vangelo del giorno: 20 marzo 2021

Il Vangelo di oggi: Gv 7,40-53

scribi e fariseiIn quel tempo, all’udire le parole di Gesù, alcuni fra la gente dicevano: «Costui è davvero il profeta!». Altri dicevano: «Costui è il Cristo!». Altri invece dicevano: «Il Cristo viene forse dalla Galilea? Non dice la Scrittura: “Dalla stirpe di Davide e da Betlemme, il villaggio di Davide, verrà il Cristo”?». E tra la gente nacque un dissenso riguardo a lui. Alcuni di loro volevano arrestarlo, ma nessuno mise le mani su di lui. Le guardie tornarono quindi dai capi dei sacerdoti e dai farisei e questi dissero loro: «Perché non lo avete condotto qui?». Risposero le guardie: «Mai un uomo ha parlato così!». Ma i farisei replicarono loro: «Vi siete lasciati ingannare anche voi? Ha forse creduto in lui qualcuno dei capi o dei farisei? Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!». Allora Nicodèmo, che era andato precedentemente da Gesù, ed era uno di loro, disse: «La nostra Legge giudica forse un uomo prima di averlo ascoltato e di sapere ciò che fa?». Gli risposero: «Sei forse anche tu della Galilea? Studia, e vedrai che dalla Galilea non sorge profeta!». E ciascuno tornò a casa sua.

Medita:

Aiutaci, scopri come

Il non riconoscimento della persona di Gesù produce una profonda divisione tra gli uomini di fede: ognuno di loro si arroccherà sulle proprie posizioni, e tornerà a casa stizzito e irrigidito. Cresce la tensione. Alla domanda legata al non sequestro di Gesù, i soldati se ne escono con un commento imprevisto, quasi esilarante: “Mai un uomo ha parlato così”. Dunque, un manipolo di guardie si trova in difficoltà ad applicare la richiesta dei capi religiosi. A prendere le difese di Gesù sarà quel Nicodemo che era andato da lui di notte per fare luce nel suo cuore in confusione. Chi è Gesù? E’ un maestro che non segue le regole umane, né si attiene alle aspettative, non fa suoi gli schemi prevedibili, né può essere ricondotto a percorsi consolidati. Il potere politico non ha nessuna forza su di lui e mette a soqquadro i percorsi delle fedi collaudate. Come entrare in relazione con lui? Egli è il totalmente altro. Non si può entrarne in possesso. Semmai si viene soggiogati e affascinati. Se la cosa si fa seria, se ne diventa discepoli e testimoni

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: