Commento al Vangelo del giorno: 23 Luglio 2021 – Tu solo l’importante…

ll Vangelo di oggi: Gv 15,1-8

vite tralcioIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio:

Contemplo:

Tu ci chiedi amore
Per te lasciarci andare quando non vogliamo più restare accanto a te, è una scelta di libertà. Tu ci chiedi amore e l’amore può essere donato solo se si è liberi…Niente più della libertà è indispensabile all’amore! E tuttavia questo ancora non ti basta. Tu non ci privi mai del tuo rispetto anche se abbiamo preso decisioni sbagliate. Per questo ci sottrai a qualsiasi umiliazione, ci liberi dalla vergogna, ci infondi fiducia. Non vuoi che rimaniamo oppressi da inutili sensi di colpa. Desideri che riprendiamo fiducia nel nostro futuro, nella possibilità di cambiare, di affrontare le difficoltà e di superarle. Tu resti accanto a noi e ci sostieni con la tua bontà. Infondi in noi nuova forza, ci accompagni con il tuo apprezzamento

Commento al Vangelo del giorno:

“….Rimanete in me e io in voi…..” Io ero un uomo retto, mio Signore, che camminava diritto sulla via maestra della tua legge; non avevo bisogno di pensare, ancor meno di sentire, mi bastava conoscere il cammino, i passi, stava tutto scritto: ciò che è giusto e ciò che non lo è. Poi ti ho veduto: crocifisso, sofferente, amante. E mi è scoppiato il cuore, mi ha squarciato il petto travolgendo ogni cosa. Ora non sono più io che vivo, ma tu, crocifisso e vincitore. E questa vita che io vivo nel corpo, la vivo nella fede in te e nella tua debolezza che è vera forza. In me, tu vivi, Signore crocifisso, ogni mio passo, ogni gesto e pensiero, ogni parola ormai intrisa di te. Tu solo l’importante, nostra ricchezza che ci basta in tutto.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker