Commento al Vangelo del giorno: Domenica 05 Giugno – Pentecoste

Il Vangelo di oggi: Gv 14,15-16.23b26

Pentecoste

 

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre. Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato. Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto».

Contemplo:

Una parola diversa:
Sono tante le parole che ascoltiamo nelle nostre giornate così convulse: parole sussurrate, parole gridate, parole di potere, parole di amicizia, parole vane come la chiacchiera che si perde nel vento, parole pesanti come macigni perché colpiscono, offendono, parole appuntite come lame perché fanno sanguinare il cuore. La tua Parola è così diversa! Se penetra nel profondo del cuore come un bisturi affilato è solo per strappare da noi il male che ci avvelena. Se sembra esigente perché ci domanda di rischiare la nostra vita è solo per farci raggiungere una pienezza e una riuscita inimmaginabili. La tua Parola nutre la nostra esistenza: ci sostiene nei tempi duri, ci illumina nei giorni oscuri, ci consola nel tempo dell’amarezza.

Commento al Vangelo del giorno:

“…Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto…”

La condizione che permette a Dio di dimorare in noi è l’amore. Lo Spirito è l’amore che nella Trinità il Padre e il Figlio continuamente si donano, e nel mondo continua l’opera di Gesù. Non dice nulla di suo, ma ricorda e porta a compimento la rivelazione di Gesù. E’ lui il maestro interiore che abbiamo ricevuto in dono nel battesimo, che vuole rifare in noi Gesù, la sua immagine. La vita cristiana è questo! Lo Spirito, con la nostra collaborazione, plasma la nostra conformità a Gesù; e noi diventiamo come lui nel cammino graduale dei giorni, perché l’amore riversato nei nostri cuori sia reso fecondo dalla vita evangelica. E tutto questo grazie allo Spirito che oggi invochiamo, celebriamo, accogliamo. “Vieni santo Spirito, riempi i cuori dei fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore”.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker