Commento al Vangelo del giorno: Sabato 14 Gennaio 2023

Il Vangelo di oggi: Mc 2,13-17

Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori


In quel tempo, Gesù uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli insegnava loro. Passando, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì.
Mentre stava a tavola in casa di lui, anche molti pubblicani e peccatori erano a tavola con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora gli scribi dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: «Perché mangia e beve insieme ai pubblicani e ai peccatori?».
Udito questo, Gesù disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».

Commento al Vangelo el giorno:

Quella presenza
Il silenzio che fai intorno a te, lo fai per essere solo con il padre; per riuscirvi è necessario rompere, o almeno voler rompere con tutto il resto, con tutto quello che riempie la tua vita, e distaccarti decisamente da tutto quello che può distrarti e distogliere la tua attenzione da quella presenza.
In pratica, chiudere la porta significa aprire il tuo cuore e diventare totale apertura a questa presenza, lasciartene impregnare e penetrare fin nei più intimi recessi della tua anima, attento a colui che è lì nel segreto, ti aspetta e ti dà appuntamento.
Questo silenzio è risveglio dell’essere. Rende possibile la percezione di quella presenza, di quello sguardo che non vedi e non senti. Non cercare nemmeno di fare il vuoto dentro di te.
Semplicemente: apriti al tuo amore.

briciole di vangelo

__________

Ascolta l’audio commento al Vangelo del giorno di don Luciano, scegli tra:

youtube-logo apple podcast logo spreaker