Vangelo di oggi

IL VANGELO DEL GIORNO – martedì 27 GIUGNO

Mt 7,6.12-14 Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro.

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli : «Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi. Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti. Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che vi entrano. Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!».

Parola del Signore

Contemplo

O Signore, donaci il tuo Spirito buono che ci insegni a discernere qual è la strada giusta da percorrere. Oggi siamo più che mai allettati da tante proposte seducenti in cui la felicità sembra a portata di mano e viene offerta a buon prezzo. Sii tu a parlare al nostro cuore, ripetendoci continuamente: “Sono io, non temere”, quando l’andare contro corrente, quando seguire la via stretta sembra solo una grande stoltezza. La tua pace e la tua gioia ci rendano intimamente certi che tu – il Dio fedele – non deludi mai e che sulle tue vie, anguste all’inizio, si corre nell’indicibile soavità dell’amore e si giunge alla vita eterna.

Commento al Vangelo di oggi

E’ unica la porta che conduce al regno dei cieli, ed è necessariamente stretta perché è possibile entrarvi solo se siamo disposti a lasciare fuori quello che è ingombrante: il peccato e tutto ciò che, anziché lasciarci il cuore libero per amare Dio, ci sottrae Dio e ci imprigiona sulla terra, C’è dunque una fatica da compiere per entrare nel regno dei cieli, ed è quella di spogliarci di tutto quello che ci appesantisce e che non è compatibile con la santità e con l’amore di Dio. Il regno di Dio è un grande banchetto a cui tutti sono invitati ma vi partecipa solo chi accetta di spogliarsi dell’uomo vecchio per entrare con il vestito nuovo della santità. Quanti sono gli esempi che abbiamo davanti ai nostri occhi di uomini santi; anche noi siamo invitati ad acquistare il regno dei cieli unicamente con la moneta dell’amore il cui valore è incalcolabile, e ad aprire il cuore per riceverlo e ridonarlo cercando sempre di essere generosi gli uni verso gli altri, amando il prossimo come noi stessi, prendendo così parte alla gioia della comunione con Dio e con tutti.

   

il Podcast di don Luciano