L’equilibrio, un dono da chiedere a Dio

“…Tutto ha il suo momento e ogni evento ha il suo tempo sotto il cielo…” (Qo 3,1-11)
Uno dei doni più importanti da chiedere a Dio è quello dell’equilibrio: ciò significa avere uno sguardo pieno di sapienza e benevolenza sulla propria vita. Tale sguardo ci permette di fare le cose giuste al momento giusto, di avere il senso della misura e la capacità di valutarle obiettivamente. In effetti, è proprio questo il nostro problema: ci sono delle situazioni in cui dovremmo agire e parlare con chiarezza, e invece non lo facciamo; ci sono poi delle situazioni in cui faremmo meglio a tacere e a lasciare che sia Dio a risolverle e non lo facciamo. Da questo derivano tanti guai e fraintendimenti tra noi. Se ricordassimo più frequentemente, che ci sono dei tempi nella vita che vanno rispettati, ci comporteremmo davvero in maniera saggia. Riusciremmo man mano a scoprire che Dio ha fatto ogni cosa bella, nella sua grande bontà. Perciò non sprechiamo il nostro tempo, ma ricerchiamo in lui il significato delle cose che accadono nella nostra vita e cerchiamo di viverle con intensità.

(don Luciano Vitton Mea)